La Parrocchia Spirito Santo di Lequile organizza la “Notte della Beneficenza” per l’Anno Santo 2016

solidarieta

LEQUILE (Lecce) – La Parrocchia Spirito Santo di Lequile organizza per giovedì 28 luglio 2016 la “Notte della Beneficenza”, iniziativa siglata in occasione dell’Anno Santo 2016.

Il “Gruppo della Misericordia” della Parrocchia ha redatto e coordinato un progetto annuale che comprendeva una serie di manifestazioni, già realizzate, con le quali raccogliere fondi per realizzare in Etiopia “Il Pozzo della Misericordia”, l’opera-segno con la quale è stato scelto di materializzare lo sforzo di tutta la Comunità, per concretizzare una delle opere corporali della carità: “Dare da bere agli assetati”.

L’appuntamento è per le ore 20.30 sul piazzale della Parrocchia, presenterà Max Latino con le performance di Piero Ciakky, gli Scemifreddi, il Mago Joker e poi ancora di Martina Panico e Sofia Rollo.

Evento nell’evento sarà la performance ballerina delle Suore della Congregazione del Sacro Cuore.

Grazie alla Diretta Live su Radio 5 (frequenza 94.80), con Parsifal Production e con l’App Radio 5, la serata andrà in diretta in tutto il mondo.

Tutti gli artisti, compreso il service di amplificazione di Diego Cocciolo, partecipano e contribuiscono alla serata gratuitamente, senza alcuna richiesta di compenso.

Nel corso della serata saranno attivi stand gastronomici con specialità salentine, a cui sono deposte le speranze di raccolta dei fondi.

Dichiara il parroco don Vito Caputo: «Nella “Bolla Misericordiae Vultus” con la quale Papa Francesco ha indetto il Giubileo Straordinario, il popolo cristiano è invitato a riscoprire le Opere di misericordia corporali e spirituali. La realizzazione di questo Progetto, frutto di una armoniosa interazione e collaborazione di tutti i gruppi, è un segno tangibile della crescita della nostra Parrocchia. L’acqua è vita e come tale è un diritto di tutti, quindi con la escavazione del “Pozzo della Misericordia” siamo certi che verrà garantito questo diritto assoluto a tanti nostri fratelli realmente bisognosi di dissetarsi e migliorare le proprie condizioni igienico-sanitarie e sociali. Questi atti di carità, nascono dal cuore ed al cuore di ognuno di noi ritorneranno”.

Una serata di cabaret, musica e gastronomia, dunque, per unire divertimento e beneficenza, contribuendo ad una nobile causa.

 

NO COMMENTS